Breve Storia

Breve Storia

Opas si è costituita a fine degli anni ’90 allo scopo di assicurare una sempre maggiore valorizzazione della commercializzazione e macellazione dei suini pesanti e leggeri a favore dei propri Associati.

Chi siamo
Opas è la più grande organizzazione di prodotto in Italia (10% della suinicoltura italiana) in grado di allevare suini pesanti, intermedi e leggeri programmando e diversificando le forniture di filiera a favore delle richieste della distribuzione commerciale.
Sviluppa la propria attività principalmente nella macellazione e vendita di suini conferiti dai soci (che hanno obbligo di conferire almeno  il 75% della loro produzione in base alla normativa comunitaria delle Organizzazioni di prodotto) presenti soprattutto in Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Veneto, regioni notoriamente a vocazione zootecnica del nostro Paese. In Italia Opas è l’azienda di macellazione suini che processa il maggior numero di capi (circa 24 mila suini alla settimana) e che gestisce il maggior numero di filiere, con volumi di produzione costantemente in crescita.

Filiera verticale agricola
Opas è una cooperativa (il Consiglio di amministrazione è composto solo da allevatori con il potere decisionale dei soci stabilizzato in base al capitale sociale versato)  il costo dei suini è di fatto un ricavo ricondotto al socio conferitore che ha un beneficio indiretto in termini di redditività nonché di garanzia al ritiro dei suini rispetto al mercato.
Opas con l’avvio della macellazione è leader nella produzione di cosce certificate per la Dop e per le certificazioni all’export.  Anche perché il margine a suino viene stabilizzato dalla politica di prezzo programmatica dell’Organizzazione di prodotto; una migliore efficienza dell’impiego delle risorse, contenimento dei costi fissi, valorizzazione dei sottoprodotti al fine di garantire una remunerazione del servizio di macellazione, che, sulla base della marginalità lorda media a suino consente una adeguata copertura economica con un graduale miglioramento grazie ad azioni operative, di innovazione e di manutenzione. Di fatto seguendo il modello europeo, Opas, che non solo è cooperativa ma Organizzazione di prodotto, riesce a dare sostenibilità al costo di macellazione grazie all’integrazione delle diverse fasi produttive (allevatore-macellatore-distributore) in un contesto competitivo favorevole alla concentrazione dei grandi numeri di produzione, intervenendo così sulle debolezze di un sistema agricolo polverizzato, incentivando i punti di forza dell’agroalimentare, qualità e distintività, delle produzioni carnee richieste dal mercato interno ed estero.  

I numeri
Oltre 80 allevamenti con una dimensione aziendale media di 30 mila suini e 70 ettari coltivati. Un parco scrofe rappresentato da oltre 50 mila scrofe su un totale nazionale di 417 mila; fertilità per scrofa media 25 suinetti; centro genetico unico; alimentazione dei suini dei soci uniformata a secco secondo disciplinare dop ( mais frumento orzo soia) 60 per cento auto-prodotto e 40 per cento acquistato da Opas in Italia e estero con contrattualizzazione terreni e copertura prezzi cerali attraverso utilizzo di mercati a termine (Matif e Chicago board of trade). Laboratorio in proprio di analisi certificazione qualità materie prime.
Opas si contraddistingue e viene riconosciuta dal mercato per:
•    elevata qualità dei suini e della carne;
•    utilizzo di personale qualificato;
•    politica di rigoroso controllo;
•    capacità di offrire omogeneità e qualità costanti con elevati standard e di servizio per le produzioni Dop;
•    un elevato servizio di vendita e acquisto;
•    essere la maggiore cooperativa di commercializzazione e macellazione di suini in Italia.

La Mission
E’ di realizzare un prodotto che risponda alle esigenze dei clienti di oggi (trasformatori, grande distribuzione), che sempre più vogliono essere garantiti sulle qualità organolettiche e nutrizionali della carne fresca. Nell'ambito della strategia già impostata da OPAS con l’affitto dello stabilimento di macellazione di Italcarni (Carpi) a partire da fine 2014,  si è sviluppata una stringente sinergia tra cliente finale, trasformatore, macello e allevatore, allo scopo di valorizzare le produzioni di filiera del suino nato, allevato e macellato in Italia applicando a pieno un approccio di valorizzazione basato sull’integrazione di filiera “dalla fattoria alla tavola”.

Carpi, unità operativa
Lo stabilimento di macellazione e stoccaggio localizzato a Carpi ha una superficie totale di circa 92 mila metri quadrati di cui coperti circa 25 mila; una capacità di macellazione pari a 480 capi/ora; una capacità di stoccaggio a zero gradi di 780 tonnellate e a meno 18 gradi pari a 1.200 tonnellate. Nel 2015 è stato commercializzato un valore totale di suini per oltre 182 milioni di euro con un fatturato totale superiore ai 220 milioni di euro, macellato circa 800 mila suini riconoscendo ai soci conferitori un prezzo medio stabile e diventando leader nella fornitura di Cosce per i prosciutti DOP Parma e San Daniele.
In Italia Opas è l’azienda di macellazione suini che processa il maggior numero di capi (circa 24 mila suini alla settimana) e che gestisce il maggior numero di filiere, con volumi di produzione costantemente in crescita.
L’operazione di Opas a Carpi ha, tra l’altro, permesso di riportare in attivo lo stabilimento di Italcarni, ridando lavoro a più di 400 persone e facendo ripartire tutto l’indotto economico e sociale del territorio: un benefico per tutta la suinicoltura italiana ma anche per l’intera economia dell’area interessata e della Regione Emilia Romagna.

Il prodotto: per l’Export e per l’Italia
Opas con l’avvio della fase di macellazione è leader nella
produzione di cosce certificate per la Dop e per le certificazioni all’export.  Opas è, tra l’altro, specializzata nella  vendita di prosciutti freschi e stagionati Dop. Il macello Italcarni, dove si sviluppa l’attività di servizio della macellazione, è in possesso delle certificazioni per esportare prodotti suinicoli anche in USA, Custom Union (Federazione Russa, Kazakistan, Bielorussia), Cina, Giappone, Singapore, Australia, Brasile, Canada, Hong Kong, Messico, Corea del Sud, Colombia. In particolare, le filiere maggiormente rappresentative sono: Coop Italia, Barilla, Mark & Spencer (G.B.), Suini leggeri, Biologico, Tesco (G.B.), Whole Foods (G.B.), Despar, Metro, Conad. Opas è la più grande organizzazione di prodotto in Italia (10% della suinicoltura italiana) in grado di allevare suini pesanti, intermedi e leggeri programmando e diversificando le forniture di filiera a favore delle richieste della distribuzione commerciale.

Delegazione di Taiwan in Opas

In Opas formazione di tecnici della Serbia

AL VIA OPAS ACADEMY, PER DIVENTARE PROFESSIONISTI NEI TAGLI ANATOMICI DEL SUINO DI QUALITA’