Animal Welfare

Animal Welfare


Con questa Filiera O.P.A.S. si è data l’obiettivo di poter offrire al consumatore finale un prodotto alimentare controllato fin dalla fase di nascita, al fine di salvaguardare gli aspetti inerenti il benessere animale e l’utilizzo corretto e responsabile del farmaco negli allevamenti suinicoli.

Il benessere animale rappresenta un tema attuale e di grande importanza nel settore agro- alimentare. Negli anni è cresciuto l’interesse non solo verso temi quali la sicurezza e la qualità degli alimenti, ma anche verso l’impatto ambientale e le condizioni di allevamento, trasporto e macellazione degli animali.

La salvaguardia del benessere dell’animale avviene nel consapevole del rispetto delle cinque libertà ( Farm Animal Welfare Council – FAWC), ovvero:

  • Libertà dalla sete, fame e malnutrizione, mediante facile accesso ad acqua fresca e pulita ed adeguata alimentazione che garantisca piena salute e vigore;
  • Libertà dal disagio, mediante la predisposizione di un ambiente appropriato alla specie, con adeguati ripari e aree di riposo confortevoli;
  • Libertà dal dolore, ferite e malattie, mediante prevenzione e rapida diagnosi e trattamento;
  • Libertà di esprimere comportamenti normali, mediante la predisposizione di spazi sufficienti, strutture adeguate e contatti sociali con animali della stessa specie;
  • Libertà da paura e angoscia, garantendo condizioni di vita e trattamenti che evitino sofferenze mentali.

OPAS, sensibile all’argomento, da tempo ha sviluppato insieme ai suoi stakeholder parametri e requisiti specifici in tema di benessere animale. Per il mantenimento ed il miglioramento continuo del benessere animale, un ruolo importante è ricoperto dalla continua sensibilizzazione e formazione di tutto il personale coinvolto nella gestione delle direttive operative inerente le fasi del ciclo di vita.
La caratteristica discriminante è di includere solo quei suini di nazionalità italiana ovvero nati, allevati in Italia e macellati presso lo stabilimento OPAS. Questi suini possono o meno appartenere al circuito della D.O.P. prosciutto di Parma e San Daniele. Se appartengono alla suddetta DOP, i suini si alimentano con materie prime e mangimi conformi e stabiliti nel disciplinare del Consorzio del Prosciutto di Parma e S. Daniele o alimentazione NO OGM.

TERMINI E DEFINIZIONI

  • Benessere animale: “Lo stato di un animale per quanto concerne i suoi tentativi di adattarsi all’ambiente”
  • Biosicurezza: elevato standard d’igiene e sanità volto a proteggere l’allevamento dalle infezioni che possono provenire dall’esterno e al contempo controllare la circolazione di malattie all’interno dell’azienda stessa
  • Farmaco: Ogni sostanza o associazione di sostanze presentata come avente proprietà curative e profilattiche delle malattie animali oppure ogni sostanza o associazione di sostanze che può essere usata sull’animale o somministrata all’animale allo scopo di ripristinare, correggere o modificare funzioni fisiologiche mediante un azione farmacologica, immunologica o metabolica oppure di stabilire una diagnosi medica (art.1 D. L.gs 193/2006)
  • Utilizzo corretto e responsabile del farmaco: L’antibiotico deve essere scelto in base alla sensibilità della specie batterica bersaglio, somministrato esclusivamente ad animali con malattia infettiva in corso o a rischio concreto di svilupparla, pertanto il loro utilizzo su animali asintomatici deve essere attentamente valutato dietro comprovata necessità

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

I prodotti carnei oggetti della certificazione sono tutti quei tagli carnei che sono commercializzati con l’attestato di provenienza della filiera controllata OPAS “Animal Welfare ed uso responsabile del farmaco in allevamento”.

RESPONSABILITÀ

Tutti, fornitori (allevatori) e subfornitori (mangimisti), firmando il disciplinare tecnico di OPAS per la Filiera Controllata OPAS. “Animal Welfare e uso responsabile del farmaco in allevamento”, accettano il contenuto, rispettano i requisiti ed aderiscono formalmente alla suddetta filiera, diventandone direttamente responsabili presso i propri stabilimenti.
I partner s’impegnano, ognuno per le proprie competenze, ad eseguire le diverse prescrizioni riportate nel disciplinare tecnico di produzione. I prodotti di filiera controllata OPAS “Animal Welfare e uso responsabile del farmaco in allevamento” sono esclusivamente prodotti nei siti appositamente destinati e controllati da Opas.

REQUISITI SPECIFICI DELLA FILIERA ANIMAL WELFARE

BENESSERE ANIMALE DELLA FILIERA OPAS

Poiché tutti gli allevamenti devono sottostare al rispetto della legislazione vigente, Opas ha deciso di differenziarsi imponendo agli allevatori facenti parte della filiera norme che possono essere più restrittive della stessa normativa di riferimento. Occorre, infatti, garantire che tutti gli attori della filiera siano adeguatamente formati sulla procedura specifica.

BIOSICUREZZA

Un elemento fondamentale da rispettare negli allevamenti per il mantenimento di un buon livello sanitario è l’elevato standard di biosicurezza e igiene dentro e fuori dell’azienda.
A tal fine le considerazioni da farsi sono l’adozione di tutte le strategie per proteggere l’allevamento e quindi i suini dalle infezioni che provengono dall’esterno e, nel contempo, controllare la circolazione dei patogeni che si trovano all’interno della struttura stessa.

Occorre garantire che tutti gli attori della filiera siano adeguatamente formati sulla procedura specifica.

USO RESPONSABILE DEL FARMACO

L’utilizzo di antimicrobici resta, per il veterinario, uno strumento fondamentale per la cura e il benessere degli animali. Il loro utilizzo non deve però prescindere da contesti relativi all’instaurarsi di fenomeni di resistenza, causa di riduzione dell’efficacia dei farmaci. Questo porta necessariamente a non abusarne e ad un loro utilizzo responsabile.
Per supportare questo aspetto viene condotta una forte attività di formazione su tutto il personale coinvolto negli allevamenti.

PERSONALE COINVOLTO

Gli allevatori vengono formati sulla corretta gestione delle procedure e delle buone pratiche di gestione negli allevamenti. Tale formazione viene formalizzata con apposita documentazione.
I trasportatori sono muniti di autorizzazione/attestati previsti dalla normativa di riferimento. Sono, inoltre, formati da parte del Responsabile della Tutela del Benessere Animale sugli aspetti importanti della gestione dei suini dal carico in allevamento, trasporto e scarico, tramite istruzione operativa dedicata.
Il responsabile degli allevamenti di filiera ha il compito di controllare il rispetto dei requisiti normativi e delle procedure e/o direttive del benessere animale in allevamento.
Il responsabile della Tutela del Benessere Animale ha il compito di verificare il rispetto dei requisiti normativi e delle procedure e/o direttive aziendali del benessere animale.
Il personale delle organizzazioni interessate, che può influenzare la Filiera Controllata OPAS “Animal Welfare e uso responsabile del farmaco in allevamento”, viene opportunamente addestrato, sensibilizzato e coinvolto al fine di assicurare una corretta attuazione della filiera stessa. Il personale è consapevole dell’importanza della propria funzione e delle conseguenze del proprio comportamento.

CONTROLLI SULLA FILIERA

CONTROLLI VETERINARI

I suini della filiera, al momento dell’arrivo, sono provvisti dei seguenti documenti:

  • Dichiarazione di provenienza dell’animale in cui sono indicati eventuali trattamenti sanitari eseguiti negli ultimi 90 giorni
  • Informazioni sulla catena alimentare
  • Attestazione Sanitaria Integrativa

CONTROLLI SUI MANGIMI

Per quando concerne i controlli di laboratorio eseguiti sul comparto mangimi, si avvale del piano di autocontrollo implementato dai mangimifici preposti alla produzione dei mangimi conferiti agli allevamenti della filiera controllata OPAS.

RINTRACCIABILITÀ

La rintracciabilità viene garantita in tutte le fasi del processo; in particolare:

a.     Gli animali trasferiti in relazione al passaggio a fasi di allevamento/ingrasso successive allo svezzamento, vengono appositamente identificati con lotto e dicitura “Filiera Opas Animal Welfare ed uso responsabile del farmaco in allevamento” nei documenti pertinenti.
b.     Gli animali avviati al macello sono appositamente identificati con lotto e dicitura “Filiera Opas Animal Welfare ed uso responsabile del farmaco in allevamento”  nei documenti pertinenti
c.      In tutti i passaggi successivi alla macellazione, da un operatore a quello immediatamente successivo, le carni sono identificate dal lotto e dalla dicitura “Filiera Opas Animal Welfare ed uso responsabile del farmaco in allevamento”.

L’ENTE CERTIFICATORE ESTERNO KIWA GARANTISCE LA COERENZA E L’IMPLEMENTAZIONE DELLA FILIERA ANIMAL WELFARE OPAS.

 

Previsioni per le carni suine nel 4° trimestre 2017

In Opas formazione di tecnici della Serbia

OPAS ADERISCE ALL’INIZIATIVA SOCIALE DI ANT BRESCIA