Antibiotic Free

Antibiotic Free


Con questa Filiera OPAS si è data l’obiettivo di offrire al consumatore finale un prodotto alimentare di filiera certificata “Antibiotic Free”  che garantisca l’assenza di utilizzo di antibiotici  dalle prime settimane di vita dell’animale (dal 49mo giorno di vita del suino) fino alla macellazione.
La caratteristica discriminante è di includere solo quei suini di nazionalità italiana ovvero nati, allevati in Italia e macellati presso lo stabilimento OPAS. Questi suini possono appartenere al circuito della D.O.P. prosciutto di Parma e San Daniele; in quest’ultimo caso i suini si alimentano con materie prime e mangimi conformi e stabiliti nel disciplinare del Consorzio del Prosciutto di Parma e S. Daniele oppure con alimentazione NO OGM.
L’obiettivo è di valorizzare le modalità di allevamento dei suini che forniscano maggiori garanzie al consumatore finale in relazione alla salubrità delle carni con riferimento all’assenza dell’utilizzo di antibiotici sugli animali dal 49° giorno di vita.

TERMINI E DEFINIZIONI

  • Antibiotico: agente antimicrobico prodotto o derivato da un microrganismo, che distrugge o inibisce la crescita di altri microrganismi (Reg. CE n. 1831/2003).
  • Filiera: individua tutte le attività ed i flussi che hanno rilevanza critica per le caratteristiche del prodotto.
  • Rintracciabilità: la possibilità di ricostruire e seguire il percorso di un alimento, di un mangime, di un animale destinato alla produzione alimentare o di una sostanza destinata o atta ad entrare a far parte di un alimento o di un mangime attraverso tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione (Reg. CE 178/2002).
  • Carry-over: presenza di sostanze (materie prime, additivi, ecc.) che siano residuate negli impianti di fabbricazione (o nei mezzi di trasporto) a seguito di lavorazioni precedenti e dovute al fenomeno inevitabile del trascinamento.
  • Cross-contamination: contaminazione di un materiale o di un prodotto con un altro materiale o prodotto.

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

I prodotti oggetti della certificazione sono tutti e soli quei tagli carnei che sono commercializzati con l’attestato di provenienza della filiera controllata “Antibiotic Free”.

RESPONSABILITÀ

Tutti, fornitori (allevatori) e subfornitori (mangimisti), firmando il disciplinare tecnico di OPAS per la filiera “Antibiotic Free”, accettano il contenuto, rispettano i requisiti ed aderiscono formalmente alla suddetta filiera, diventandone direttamente responsabili presso i propri stabilimenti.
I partner s’impegnano, ognuno per le proprie competenze, ad eseguire le diverse prescrizioni riportate nel disciplinare tecnico di produzione. I prodotti di filiera controllata “Antibiotic Free” sono esclusivamente prodotti nei siti appositamente destinati e controllati da OPAS.

REQUISITI SPECIFICI DELLA FILIERA ANTIBIOTIC FREE

PRODUZIONE DI MANGIMI

I mangimi finiti sono prodotti dai mangimifici selezionati da Opas, utilizzando materie prime provenienti da fornitori qualificati e storici, controllati secondo un piano aziendale ben definito e formalizzato in apposite procedure.
Il mangimificio predispone ed applica una procedura documentata volta ad assicurare la produzione di mangimi privi di antibiotici comprensiva anche della procedura di gestione del carry-over e cross-contamination. Il mangimificio documenta, per ciascun lotto prodotto, la rintracciabilità delle materie prime utilizzate. Il mangimificio deve definire ed attuare un piano di controlli analitici relativo ai mangimi finiti con esecuzione di analisi di laboratorio sui residui in base al piano dei controlli stabilito in funzione di una analisi del rischio “contaminazione da antibiotici”.

REQUISITI DEGLI ATTORI DELLA FILIERA

Le organizzazioni che hanno ottenuto la certificazione "Antibiotic Free" garantiscono la conformità ai seguenti requisiti:

  1. Dopo la fase di svezzamento e, precisamente dai 49 giorni di vita, i suini vengono allevati fino alla macellazione, senza mai utilizzare antibiotici, rispettando le seguenti caratteristiche:
    1. Gli allevamenti "Antibiotic Free" sono dedicati a questa modalità di allevamento
    2. Eventuali animali che dovessero subire un trattamento antibiotico vengono identificati, tramite procedure interne validate dal capo filiera, declassati e trasferiti in un altro allevamento. Nel caso in cui il trasferimento non fosse possibile vengono isolati in una sala identificata e a loro esclusivamente destinata
  2. Il capo filiera (OPAS) adotta un sistema di autocontrollo lungo la filiera a partire dai mangimifici, comprensivo di verifiche ispettive e controlli analitici volti ad assicurare il rispetto del requisito "Antibiotic Free".

Le verifiche ispettive assicurano la copertura del 100 % degli operatori della filiera.

ALIMENTAZIONE SUINI

Gli animali sono alimentati con prodotti di provenienza nota e controllati in tutte le fasi, dall’arrivo al mangimificio al consumo da parte del suino.

BENESSERE ANIMALE

Gli allevatori s’impegnano ad allevare, ricevere e mantenere in sosta gli animali in strutture, attrezzature ed organizzazioni idonee a garantire il rispetto del benessere animale.
Le strutture e le attrezzature degli allevamenti sono pulite e disinfettate e garantiscono all’animale le corrette condizioni di benessere, affinché non siano provocati dolori, sofferenze e lesioni inutili.

TRATTAMENTI SANITARI

Tutti i trattamenti farmacologici ammessi, vengono registrati su un apposito modulo. Per la terapia degli animali possono essere utilizzati unicamente gli integratori ed i farmaci registrati ed ammessi per la specie suina, avendo cura di rispettare come termine ultimo il 49mo giorno di età.
Per ogni trattamento effettuato dopo tale termine viene resa evidente la tracciabilità e contestualmente identificato l’animale escludendolo dal gruppo.

PERSONALE COINVOLTO

Il personale delle organizzazioni interessate, che può influenzare la filiera controllata “antibiotic free” O.P.A.S., viene opportunamente addestrato, sensibilizzato e coinvolto al fine di assicurare una corretta attuazione della filiera stessa.
Il personale è consapevole dell’importanza della propria funzione e delle conseguenze del proprio comportamento.

RINTRACCIABILITÀ

La rintracciabilità viene garantita in tutte le fasi del processo; in particolare:

a.     Gli animali trasferiti in relazione al passaggio a fasi di allevamento/ingrasso successive allo svezzamento, vengono appositamente identificati con lotto e dicitura "Free From Antibiotics" nei documenti pertinenti.
b.     Gli animali avviati al macello sono appositamente identificati con lotto e dicitura "Free From Antibiotics" nei documenti pertinenti
c.      In tutti i passaggi successivi alla macellazione, da un operatore a quello immediatamente successivo, le carni sono identificate dal lotto e dalla dichiarazione "Free From Antibiotics".

L’ENTE CERTIFICATORE ESTERNO KIWA GARANTISCE LA COERENZA E L’IMPLEMENTAZIONE DELLA FILIERA ANTIBIOTIC FREE OPAS.

Delegazione di Taiwan in Opas

In Opas formazione di tecnici della Serbia

AL VIA OPAS ACADEMY, PER DIVENTARE PROFESSIONISTI NEI TAGLI ANATOMICI DEL SUINO DI QUALITA’